Google+ Followers

sabato 14 novembre 2015

PEACE



Risvegliarsi questa mattina è incredulità. Perché? Tutti noi potevamo essere allo stadio, al Bataclan, in terrazza con amici o con la nostra famiglia, passeggiare per strada felici ... la tête en l'air ...

Oggi, ho ricevuto due testimonianze che mi hanno profondamente toccata.
La prima, da una coppia peruviana che conosco da più di una decina d'anni e che stimo profondamente. Li ho incontrati nel primo pomeriggio e le loro prime parole sono state di cordoglio per la Francia. Li ho sentiti veramente vicini.

La seconda, altrettanto inaspettata, perché dal panettiere e neanche quello di tutti i giorni. Parlando con le ragazze al banco, una signora dietro di me, sentendo il mio accento francese, delicatamente posa la sua mano sulla mia spalla ed esprimendosi nella mia lingua, mi omaggia di tutti i suoi pensieri per gli amici francesi ...

Due testimonianze tra le innumerevoli ma che mi fanno percepire la forza dell'animo buono che vincerà su tutto.

4 commenti:

  1. è quello in cui dobbiamo credere anche se in certi momenti è veramente difficile, anche se i pensieri, in certi momenti, diventano cattivi e sembra che tutto crolli e non valga più la pena credere in nulla; grazie per la tua testimonianza, dobbiamo continuare a credere, dobbiamo farcela, per noi, per i nostri figli e anche per loro che venerdì sono stati portati via......

    RispondiElimina
  2. merci pour ce message d'espoir.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Vola in cielo, libera, Precilia; toi, qui a rendu gaie l'enfance de ma petite fille. Ton imagination, ton goût et ton savoir faire font partie de moi ...

    RispondiElimina